Se l’uso che se ne fa è almeno stagionale, la scelta obbligata è per il sistema “AIRPOWER” ad aria trattenuta

Se l’uso è solo occasionale, quindi legato ad eventi per periodi limitati, o si vuole spostare la struttura da un posto ad un altro, si deve optare per Il modello SMART SPORT ad aria continua,nelle versioni Poliammide/PVC

La misura massima è 20x40m lordi, nel moddello AIRPOWER il tubolare ha diametro 80cm fino a 18m di larghezza e 1m dai 18 ai 20m di larghzza, Nel modello Smart sport è 1,2/1,6m

Le coperture gonfiabili non rientrano nella normativa edilizia, e non sono disciplinate dal decreto che regole le pressostatiche, sono quindi svincolate da un procedimento autorizzativo

Hanno le finestre apribili. Al contrario delle pressostatiche tradizionali si mantengono con l’aria che c’è all’interno del telaio e non all’interno della struttura, per questo motivo non hanno neanche la doppia porta.

Nel modello AIRPOWER ad aria trattenuta, il gonfiaggio avviene solo al primo montaggio, poi non necessita di insuflaggio continuo. Ha solo un compressore, normalmente spento, che parte solo se la pressione interna dovesse scendere in modo da mantenerla sempre ottimizzata (nostro brevetto AIRTIP). Il consumo elettrico è pressoché nullo.

Il modello SMART SPORT ad aria continua ha bisogno del motore sempre in funzione, il consumo è c.ca 3kw/h, comunque molto inferiore alle tradizionali pressostatiche

Funzionano come qualsiasi tensostruttura , quindi è possibile installare i fari sul tetto. L’illuminazione è a Led. Sono riscaldabili come qualsiasi struttura, con convettori a gas o gasolio. IL consumo è molto basso grazie al buono isolamento termico

Il modello AIRPOWER è concepito per l’uso continuativo, almeno stagionale. La rimozione stagionale è semplice e non necessita il nostro intervento. Le dimensioni di stoccaggio sono c.ca 6mcb. Il modello Smart Sport può restare in funzione anche alcuni mesi, ma l’uso normale è il gonfiaggio all’occorrenza

Il carico neve dell’AIRPOWER è 20kg/mq, 8cm, dopo di che è necessario avere sistemi di smaltimento o accendere il riscaldamento, oppure sgonfiare la struttura.

L’AIRPOWER ha una resistenza tecnica superiore ai 100km/h, ma se ne richiede lo sgonfiaggio con venti superiori a 60km/h che è il limite di sicurezza.

Uni EN 14960 l’uso è consentito solo entro i limiti di vento di 38 km/h, oltre tale limite è necessario sgonfiarle

Normalmente i tempi di fornitura sono di 60gg. Tempi diversi sono concordabili all’ordine

L’operazione di primo gonfiaggio avviene in 2 giorni, nel primo si predispongono gli ancoraggi, nel secondo si procede al gonfiaggio. Il montaggio stagionale avviene in c.ca 8 ore di lavoro

Un sopralluogo tecnico non è normalmente necessario poiché le strutture sono installabili ovunque. In caso di dubbi è sufficiente inviare delle foto del campo ed una pianta quotata, descrivendo il tipo di suolo.
Se ci sono aspetti particolari è molto meglio rivolgersi ad un tecnico in loco che possa interfacciarsi con i nostri ingegneri
E’ comunque possibile chiedere un sopralluogo di un nostro tecnico, inviando una mail in cui si indica la localizzazione del luogo da visionare e gli aspetti di criticità che è necessario verificare. In risposta a questa mail riceverete il preventivo di spesa per la trasferta del tecnico, la cifra pagata verrà poi decurtata dall’acquisto

Normalmente l’omologabilità da parte della federazione (qualunque essa sia) dipende dalle dimensioni della copertura

La struttura è interamente in tessuto di poliestere spalmato pvc. La Airpower ha un robusto telaio in pvc da 0,9mm 1100 gr/mq. Il materiale ha durata minima 10 anni. Le condizioni di uso influiscono sulla durata. Gli archi ed il telo di copertura sono pezzi indipendenti sostituibili autonomamente, e riparabili in modo semplice per vulcanizzazione.

Si in fase di progettazione può indicarci dove preferisce collocare gli accessi.

No, il cordolo non è necessario, e normalmente non è necessario realizzare opere pre-installazione. La struttura è installabile ovunque con sistemi di ancoraggio differenziati a seconda del fondo.

Normalmente il colore è bianco, il fondale può essere verde o blu. Richieste di personalizzazioni particolari possono essere fatte in fase di progettazione.

Per quanto l’installazione sia semplice e non necessiti di competenze specifiche se non una buona manualità, è sempre consigliabile affidare a noi il primo montaggio.

La struttura è dotata di un ampio libretto tecnico di volontaria analisi dei rischi, e della certificazione prevista per legge.

La copertura AIRPOWER è estremamente sicura, ha un sistema brevettato anti-collasso, quindi anche in caso di incidente che dovesse pregiudicare uno o più pilastri, la struttura non crollerebbe. Ha un sistema di rete di ancoraggio brevettato, realizzato con cinghie da 3 tonnellate ognuna, che anche in caso di fenomeni di vento eccezionali, particolarmente violenti, la rendono ineradicabile dal terreno.

Non necessita di vigilanza continuativa, ma nel libretto tecnico sono previste una serie di ispezioni periodiche da effettuare al fine di essere sempre certi dell’efficienza dei sistemi

Rispondiamo a tutte le richieste entro 24h, Non rispondiamo a richieste che non riportino i dati del mittente, quindi in caso di coperture sportive bisogna indicare il circolo sportivo di appartenenza ed il proprio ruolo.

E’ bene capire che il nostro sistema di copertura è utilizzabile ovunque e per un gran numero di sports, anche nelle fattispecie in cui non sono esperibili altre soluzioni di copertura. Per questo motivo riceviamo molte decine di richieste al giorno. Di queste richieste solo alcuni sono progetti maturi, moltissime sono le richieste di semplici curiosi. E tante ancora le richieste che non sfoceranno in una trattativa commerciale. Nostro malgrado siamo costretti a selezionare i progetti a cui dedicare attenzione. Per questo motivo a volte non rispondiamo a quesiti poco pertinenti con lo sviluppo del progetto o che allo stadio di sviluppo non è utile trattare.

Ancora, non rispondiamo alle richieste relative al club più vicino che ospita un nostra copertura, poiché il numero di curiosi è estremamente alto, e salvo una trattativa già avviata non procediamo ad organizzare una visione

Le fasi per la realizzazione di una copertura sono ben stigmatizzate e valide per ognuno.
Il primo passo è inviarci una mail
specificando i dettagli del circolo e le dimensioni della copertura che si intende realizzare e lo sport che ospiterà. Riceverete in risposta un preventivo di spesa ed il materiale tecnico.
Secondo step è interfacciarsi con l’ufficio tecnico del Comune, non per avviare un procedimento autorizzativo che non sussite ma per informare il Comune e verificare che nulla osti. E’ fondamentale effettuare questo step formalmente e per inscritto, mai in modo verbale. In caso di diniego scritto del Comune è necessario inoltrarci copia del documento in modo da permetterci di interfacciarci direttamente con l’amministrazione e risolvere il problema. Altre forme di procedura non sono perseguibili.
Il terzo step è reperire i fondi necessari all’acquisto, dopo di che bisogna richiederci copia del contratto d’acquisto per prendere visione delle clausole della compra-vendita.
Solo dopo di ciò fisseremo un appuntamento per visionare una struttura ed in caso di gradimento sottoscrivere il contratto d’acquisto.
Dopo l’acquisto passeremo a progettare la struttura ed a personalizzarla, riceverete i disegni in 3D e la pianta degli ancoraggi.

I pagamento avviene con il versamento di un deposito del 50% ed il saldo alla ricezione. Se si intende finanziare l’acquisto è possibile farlo solo nella formula del prestito personale.

Non abbiamo rappresentanti ma vendiamo direttamente, la parte commerciale è comunque standard. Nel caso di dubbi su aspetti tecnici/economici è sempre possibile richiedere preliminarmente una video- chiamata. E’ sempre utile farsi supportare da un tecnico di fiducia il loco

Open chat
1
Ciao, come posso aiutarti?